<

Kit di autodifesa digitale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

LOGO UFFICIALE IMPARAILPC

MARCHIO REGISTRATO.

Tutti i diritti sono di esclusiva proprieta' del titolare.

 

 

 

Scarica l' app imparailpc per Android dal play store qui!

Articolo scritto da Manuel Tagliaferro

Per difendersi in rete e tutelare la propria privacy, occorre adottare le tecniche giuste, con le app giuste.

Vediamo insieme quali sono i metodi per far si che non si venga in alcun modo intercettati o tracciati in rete.

Se devi inviare una mail, forse non sai che i principali provider, come da contratto, possono leggere il contenuto delle mail (nulla di illecito perchè espressamente dichiarato nel contratto come detto prima), ma se ci tieni alla tua privacy, occorre che il tuo modo di inviare le mail, cambi, in favore di una casella mail criptata, come Lavabit o Protonmail.

Queste due soluzioni, la prima a pagamento, la seconda gratuita, sono caselle mail che permettono di non essere tracciati con la rete, con messaggi che si autodistruggono, e che possono essere anche protetti da password.

Gli approfondimenti in merito a Protonmail sono visibili cliccando qui.

Se necessiti di una navigazione che permetta di non essere tracciati in rete, l' unica soluzione veramenente efficace, è utilizzare la rete Tor, ovvero il browser a "cipolla" che, a differenza di altri normali browser, fa rimbalzare l' indirizzo ip della connessione continuamente, rinviandolo ad un nodo di Tor, prima di farlo arrivare al server, che quindi poi viene falsificato e rilanciato, facendo figurare una connessione totalmente falsa.

Se invece vuoi sapere come messaggiare o anche chiamare in maniera totalmente anonima, la soluzione è data da Signal private messenger, che è l' app per eccellenza in termini di privacy.

Adotta la crittografia end-to-end (la stessa che ormai troviamo anche su Whatsapp), ma con una differenza importantissima: ogni volta che un messaggio viene inviato da un device ad un altro, viene generata una chiave crittografica, che viene salvata sul dispositivo che invia, e poi sul dispositivo che riceve, senza passare da alcun server, quindi se qualcuno commettesse un attacco informatico, non riuscirebbe comunque a poter tracciare nulla, perchè la chiave stessa, sul server, non c' è.

Signal inoltre, permette anche di falsificare le chiamate con un indirizzo ip falso, e l' app è totalmente open source, ovvero è possibile visionare il codice sorgente, per vedere effettivamente come è la struttura tecnica della piattaforma, senza sorprese.

L' app è talmente sicura, che nemmeno Signal stessa, avrebbe le chiavi per decriptare le conversazioni tra utenti.

Gli approfondimenti su Signal, sono leggibili cliccando qui.

Se necessiti di una cimice, ovvero una spia in incognito per controllare tutto cio' che succede intorno a te, forse dovresti conoscere Haven, l' app per Android, open source, che è una vera e propria cimice a cielo aperto, che una volta attivata sullo smartphone, permette di tracciare tutto cio' che avviene intorno al device, utilizzando i sensori del dispositivo stesso.

Verranno quindi rilevati i movimenti, la luce, l' audio e la fotocamera, tutto in incognito, e sara' anche possibile ricevere da remoto il tutto, tramite il protocollo di rete Tor, quindi il completo anonimato, e nel caso degli sms, tramite Signal.