La dichiarazione dell'Associazione Americana dei Giuristi contro l'estradizione di Julian Assange negli USA

 

 

 

28-10-2020

 

 

L'Associazione Americana dei Giuristi, visto il procedimento a carico di Julian Assange, che rischia l' estradizione negli USA, e vista anche la relazione emessa dal signor. Niels Melzer, relatore Onu sulla tortura, che ha specificato che Assange se estradato, sarebbe sottoposto a trattamenti inumani, come la tortura, prende posizione in favore dello stesso Assange.

Il trattato di estradizione tra Regno Unito e Stati Uniti, vieta l' estradizione per motivi politici, come appunto il caso Assange, oltre il fatto che il processo che affronta Julian, è un attacco alla libertà di stampa e mostra un precedente molto pericoloso, violando il Patto Internazionale dei Diritti Politici e Civili ratificato dagli USA e il primo emendamento Costituzione americana.

La giudice Vanessa Barister, ha fissato per il 16 Novembre, la presentazione da parte della difesa degli allegati finali, ed emettera' la sentenza il 4 Gennaio 2021.

E' opportuno ricordare che la giudice in questione, ha sentenziato a favore dell'estradizione nel 96% dei casi che ha seguito, anche perchè coinvolta con i servizi di intelligence americani.

La AAJ, domanda al governo del Regno Unito  di desistere dall'azione di estradizione e in caso negativo di cambiare la giudice e disporre l'immediata libertà di Julian Assange.

L' invito è per tutte le organizzazioni dei giuristi e dei diritti umani a pronunciarsi nello stesso senso. (Unione Nazionale di Giuristi di Cuba -UNJC/ GM Granma Int.)